Napoleone Valica le Alpi al Passo del Gran San Bernardo di David

Napoleone Valica le Alpi al Passo del Gran San Bernardo è un dipinto molto noto del pittore francese Jacques-Louis David che interpreta il condottiero corso come un imperatore. Trova i particolari nascosti nel dipinto.

Nel dipinto di Jacques-Louis David Napoleone Bonaparte è rappresentato con un Imperatore romano. David infatti ritrae il condottiero in sella del suo amato cavallo chiamato Marengo. Napoleone possedeva più di 100 cavalli ma il suo preferito era forse quello rappresentato in questo dipinto. Nell’opera compaiono anche i nomi di alcuni grandi condottieri della storia. In questo modo il nome di Napoleone viene scolpito nella roccia come un grande da ricordare. I soldati accompagnano il loro comandante ma sono più in basso e sembrano faticare a salire trascinando le armi pesanti.

Non è facile trovare la bandiera che sventola in basso portata da un soldato. Le montagne che si vedono nello sfondo sono le Alpi. Infatti Napoleone valica la catena montuosa proprio al Colle del Gran San Bernardo che si trova tra Svizzera e Italia, nella regione italiana della Valle d’Aosta. Infine il fascio di luce che filtra dal cielo nuvoloso crea un effetto scenografico e dona maggiore intensità al dipinto di Napoleone.

Consulta l’analisi dell’opera su ADO Analisidellopera.it Napoleone Valica le Alpi al Passo del Gran San Bernardo di David

Curiosità su Napoleone Valica le Alpi. Marengo il cavallo più amato da Napoleone Bonaparte

Il cavallo prese il nome dalla battaglia di Marengo nella quale l’animale portò in salvo il suo cavaliere. Marengo era uno stallone arabo importato dall’Egitto nel 1799 all’età di sei anni. Il fidato e coraggioso animale nelle battaglie subì otto ferite di guerra. Durante la disastrosa campagna di Russia in seguito alla razzia dei russi nel 1812, fuggì e sopravvisse alla ritirata da Mosca. William Henry Francis Petre lo catturò nel 1815 durante la battaglia di Waterloo.

Marengo finì così nel Regno Unito e Petre lo vendette al tenente colonnello Angerstein dei granatieri. Marengo morì all’età di 38 anni. Lo scheletro del cavallo è esposto presso il National Army Museum di Chelsea, Londra.

Gioca anche con il dipinto intitolato: Il giuramento degli Orazi